Il taccuino di Armando Leotta Rotating Header Image

Due notizie ai genovesi

Una cattiva ed una buona: sono due le notizie che presto verranno date ai genovesi per le vie del centro.

Era nell’aria  ed è arrivata la conferma: la campagna atea “bus ateo” sbarca in Italia e Genova, non a caso, fa da apripista.

Bus atei a Genova?

Bus atei a Genova?

 

La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona, è che non ne hai bisogno“.

Eccole in coppia le due notizie che formeranno lo slogan genovese visibile su bus cittadini a partire dal 4 febbraio 2009.

«La campagna è una specie di sfida atea in casa di Bagnasco, il capo dei vescovi italiani. – dichiara Raffaele Carcano, segretario generale della Uaar – Dopo le polemiche sul gay pride di Genova, reo di essere stato fissato per il 13 giugno, giorno del Corpus Domini, e dopo le parole di Bagnasco per ostacolare lo svolgimento della manifestazione, dopo le frequenti uscite del cardinale in materia di scienza, diritti, riproduzione, l’Uaar ha deciso di riprendersi un po’ di par condicio. E di fare pubblicità all’incredulità».

Si susseguono i titoli sui giornali ma ancora manca la notiziona da miscredenti eretici da apertura TG anche se in rete c’è chi grida allo scandalo (rosica, ndr).

Personalmente trovo lo slogan italiano (la foto in alto è font uaar, riporto fedelmente, errore grammaticale compreso) poco calzante rispetto agli altri comparsi in tutto il mondo, e non sono l’unico.

Togliere il probabilmente, a mio avviso e non solo, cambia radicalmente il significato del messaggio: avrei preferito una traduzione letterale.

Ad ogni modo, lo aspetto sempre sul 40, magari tradotto letteralmente.

Be Sociable, Share!