Il taccuino di Armando Leotta Rotating Header Image

Apple

[MacOsX] Menu con voci doppie, focus evidenziato e screenreaderd

Non so se vi è mai capitato ma credo proprio che questa volta una combinazione di tasti sul mac mi abbia giocato un brutto scherzo.

Strani sintomi. Quali?

Menu item doppi (clicca per ingrandire)

 

Focus evidenziato:

Focus rettangolare evidenziato (clicca per ingrandire)

Per finire le stranezze, mentre cercavo di capire cosa potesse causare quel comportamento ho trovato anche un processo che non rispondeva correttamente:

screenreaderd non risponde (clicca per ingrandire)

Anche dopo vari kill la situazione si riproponeva identica.

⌘+fn+F5: il responsabile di tutto ciò era la funzione voiceover relativa all’accesso universale.

Accesso universale, voiceover utility (clicca per ingrandire)

Basta disattivarla e tutte le anomalie descritte spariscono.

Quando le combinazioni di tasti ci prendono in giro 😉

[MacOsX] Icona iCal mostra nel dock la data sbagliata

A volte capita (e non solo con Snow Leopard) che iCal mostri nel dock una data errata.

A me è successo due volte di avere il mese precedente e il giorno successivo: ad esempio oggi 14 febbraio quando ho “svegliato” il mac dallo stato di stop l’icona iCal segnava il 15 gennaio.

Strano. In ogni caso se lancio iCal l’icona mostra la data corretta, appena lo chiudo ritorna quella errata.

Molti consigliano di rimuovere iCal dal dock e di reinserirla o di svuotare la cache e di riavviare.

Io preferisco un bel comando da terminale: un bel killall non si rifiuta a nessuno.

killall Dock

chiuderà l’applicazione Dock e la rilancerà (e la data sarà visualizzata correttamente).

[MacOsX] Aggiornamento 10.6.6 e Mac App Store

Mac App Store

Disponibile l’annunciato aggiornamento Snow Leopard alla versione 10.6.6 (che corregge alcuni problemi di stabilità e sicurezza) ed introduce il Mac App Store, direttamente sul dock.

“…il modo migliore per scoprire e acquistare nuove app per il tuo Mac.”

Speriamo:)

In ogni caso passiamo da Time machine prima di un aggiornamento così corposo (nonché innalzamento di versione).

Aggiornamento 10.6.6

Buon aggiornamento.

Viber, riflessioni ad alta voce su privacy e modello di business

In questi giorni abbiamo affrontato la questione Viber.
Viber è un’applicazione mobile (attualmente per iPhone ma presto disponibile anche su piattaforma Android) che consente di effettuare chiamate (ed SMS) voip gratuite con altri utenti viber.
La forza di quest’applicazione è anche l’immediatezza della registrazione: non un utente, non una fase di registrazione con utenza e password ma solamente una sorta di sottoscrizione con il proprio numero telefonico.
Infatti, la registrazione consiste nel far conoscere a Viber che il tuo iphone (e si tiene anche l’identificativo Apple Unique Device Identification (“UDID”) o Android Device ID per la piattaforma Android) ha l’app installata e ha richiesto di poter fruire dei servizi offerti.
Automaticamente, entrando nell’applicazione, vengono immediatamente segnalati gli utenti che hanno fatto come te (cioè che hanno fornito il loro numero di cellulare e si sono registrati): non resta che selezionarli e scegliere di chiamarli (o spedirgli un SMS) sotto copertura wi-fi o 3G, il tutto gratuitamente.

Ho provato il servizio nelle condizioni peggiori e cioè in mobilità e con H3G: funziona alla grande a patto di avere una copertura decente (cosa appunto non sempre facile con H3G).
Ho effettuato delle chiamate nazionali ed internazionali, in uscita o in ricezione e funziona egregiamente in tutti i casi.

Ho analizzato la pagina informativa della privacy del servizio viber e non la trovo particolarmente difforme rispetto a quanto mi aspettavo per applicazioni e servizi analoghi.
E’ previsto l’accesso alla tua rubrica ed ai tuoi contatti (come per Facebook e Skype): di forte impatto, indubbiamente, ma prevedibile se non scontato visti i servizi offerti.

Alcuni stralci:

Viber also maintains call and connection logs to the system. These logs contain your internal Viber identification which is a combination of your account identification (i.e., your phone number) and Apple Unique Device Identification (“UDID”) or Android Device ID. All call and connection logs are maintained indefinitely.

Ecco, questo mi lascia un po’ perplesso ma può anche starci.

Può anche starci il paragrafo relativo allo Sharing and Disclosure of Information, ottima la compliance al Children’s Online Privacy Protection Act (COPPA).

Anche l’estrema cautela sulla sicurezza offerta può starci anche se stranamente realistica e non propagandistica.

Mi lascia un po’ perplesso il business transition:

In the event that we go through a business transition, such as a merger, acquisition by another company, or sale of all or a portion of our assets, Personal Information will likely be among the assets transferred. We will post a notice on this website of any such change in ownership or control of the Personal Information we may have prior to such transfer.

Questo unito al fatto che

  1. non c’è pubblicità
  2. non offre servizi a pagamento
  3. non mi è arrivata UNA mail di pubblicità
  4. non mi è arrivata una telefonata inopportuna
  5. non mi è arrivato un SMS pubblicitario
  6. al momento, non offrono alcun tipo di servizio a pagamento
  7. hanno dei costi e non sono benefattori

mi lasciano pensare ad un modello di business proiettato by design al Business Transition di cui sopra.

In altre parole, milioni di numeri telefonici (di traffico e di identificazione apparato) forniti alle condizioni X per il servizio Y e poi trasferiti in un contesto Z.
E l’utente? Dovrà controllare periodicamente le informative sulla privacy perchè, come al solito, possono cambiare con o senza preavviso.

Attenzione quindi ai cambiamenti (a mio avviso inevitabili).

Stay tuned.

iPad e usim 3 dati – e sms ? –

sms su iPadOggi mi compare un altro simpatico messaggio sull’iPad: questo qui a lato. Mi soffermo a leggere perplesso.

In primo luogo, non ho nessuna card Grande Cinema 3 associata a quella sim (mini usim dati).

Mi chiedo se per caso hanno attivato qualche opzione in promo ormai prossima alla scadenza: se così è stato, sarebbe stato utile essere informato per valutarne la fruizione, magari.

Poi penso che potrebbero essere riusciti ad associare tramite il codice fiscale le varie sim e quindi mi avvisano che la card cinema associata alla sim voce è in scadenza. Fantascienza.

Per continuare ad andare al cinema gratis devo fare una ricarica entro il 15/12? Appunto, fantascienza: la ricarica entro il 15/12 non ha nulla a che fare con il contratto relativo alla sim voce o con la card Grande Cinema 3 ad essa collegata.

IDEA: Il 15/11 ho attivato la sim dati ed il 15/12 finisce il primo mese gratuito: sarà sicuramente questo ma perché scrivere tutt’altro? Che c’entra il cinema?

In secondo luogo mi viene in mente l’impossibilità dell’iPad e di 3 di spedire sms ad una usim dati 3 su Apple iPad:

messaggi da 3 su iPad

messaggi da 3 su iPad (clicca per ingrandire)

Quanto riportato sopra è il contenuto della confezione della usim 3 attivata direttamente all’Apple Store:

“ATTENZIONE: iPad non è in grado di ricevere  o inviare SMS e pertanto il Cliente dichiara di essere consapevole che nessun avviso o comunicazione da inviarsi via SMS previsto dalla vigente regolamentazione nazionale o dell’UE potrà essere ricevuto”

Qualcosa non mi torna: quello cos’è? Mi è arrivato per telecinesi o cosa?

___
P.S: Il prossimo #FAIL di 3 ITALIA è in bozza: più lungo e strutturato visto che riguarda mancanza di obblighi contrattuali ed esborsi non ancora reintegrati. Stay tuned.