Il taccuino di Armando Leotta Rotating Header Image

mac

Nuovo aggiornamento Apple specifico per il display dell’iMac 27″

Lo stavamo aspettando da settimane e finalmente è arrivato.

Nuovo aggiornamento specifico per iMac 27"

Non resta che installare e testare (nuovamente).

Come ho già scritto mi piacerebbe essere messo a conoscenza di cosa modifica e comporta questa patch: non credo di gradire un abbassamento delle performance grafiche o del frame rate del display per ovviare al flickering.

Si vedrà.

Buon test a tutti.

Aggiornamento firmware grafico per ATI Radeon e iMac 27

Finalmente dopo mesi di lamentele è stato rilasciato un aggiornamento appositamente per il problema flickering del nuovo iMac.

Ecco come si vede da preferenze sistema / aggiornamento software:

Adesso non resta che monitorare il thread Apple e stressare il gioiellino.

Le vaghe scuse di casa Apple

(Credits: Apple)

(Credits: Apple)

Arrivano delle scuse dalla Apple ma si riferiscono solo ed esclusivamente, al momento, al ritardo delle consegne del nuovo iMac 27″.

Così CNET riporta le parole di un portavoce  di Cupertino che evita di commentare sulle cause che stanno generando questo ritardo senza menzionare minimamente il problema di flickering e blackout che sta affliggendo i fiammanti e maestosi 27″ in giro per il mondo.

Al momento sul thread ufficiale Apple ci sono 83 pagine con 1238 reply: utenti che hanno chiesto e ottenuto la sostituzione sia entro i 14 giorni dall’acquisto che oltre, utenti che attendono (come me), altri che hanno visto il loro gioiellino “riparato” e altri che vedono lo stesso difetto anche nella macchina sostituita.

Non un bel momento per i neo possessori del nuovo iMAC 27.

E’ stato creato un sito web apposito per tracciare tutti i malfunzionamenti riscontrati dagli utenti, comprensivi di lotto di produzione. Lo stesso web designer, Scott Pronych, ha reso disponibile un’applicazione in flash per valutare la presenza di altre anomalie al display (aloni gialli, pixel danneggiati, etc).

Si spera sia un problema legato al firmware o ai driver video per mac prossimamente e facilmente aggiornabile anche se dalle esperienze raccolte sul thread ufficiale le ipotesi e gli scenari sono decisamente tanti.

Mentre le supposizioni ed i legami tra i ritardi ed il problema del display prendono forma, si attende la posizione ufficiale della Apple rispetto allo specifico problema del display flickering  / blackout.

Al momento, purtroppo, tutto tace.

***************UPDATE 1 ****************

Due Apple reseller ufficiali hanno contattato il sito ove  si stanno tracciando i malfunzionamenti per  comunicare che le consegne da parte di Apple sono state posticipate di almeno due settimane per consentire il cambio della scheda grafica.

**************UPDATE 2 *****************

Ho provato a lanciare sia iphoto (vuoto, senza alcun album) che photo booth (con camera preview) e due finestre di safari: dopo circa 10 minuti riporto continui sfarfallamenti e spegnimenti dello schermo per poco meno di un secondo.

*************UPDATE 3 ******************

Confermo che, durante i problemi, mandando la macchina in stop  (option, cmd e eject o menu mela-stop) al resume il problema NON è più presente.

Come disabilitare flash e/o countdown in Photo Booth

Photo BoothPhoto Booth è il programma integrato in MacOsX che permette di scattare foto e registrare video usando direttamente la camera iSight integrata.

Utile ed immediata. Peccato che non avendo il flash alla Apple hanno pensato bene di “simularlo” con una schermata bianca, un lampo appena prima dello scatto.

Se provate a farlo con un iMac vi renderete conto che la foto verrà sicuramente sovraesposta a causa della grande quantità di bianco generato dai grandi monitor.

Di preferenze e opzioni da configurare neanche l’ombra. Solo iGlasses, a pagamento, che peraltro in Snow Leopard obbliga le applicazioni che usano iSight a girare in compatibilità 32 bit.

No, grazie.

Nell’attesa di trovare il modo di forzare il cambiamento di default dell’applicazione segnalo che:

  • basta premere SHIFT per non avere il lampo “accecante”;
  • basta premere OPTION (alt) per non avere i secondi di countdown;
  • basta premere entrambi per non avere nè il flash nè il countdown.

GeekTool 3

Questo weekend curiosando su Lifehacker mi sono imbattuto per la prima volta in GeekTool, giunto alla versione 3.0 RC5.

E’ un’utility -gratuita- per MacosX che permette di personalizzare il desktop del proprio Mac con file di testo, output di shell code e immagini.

Ho deciso di provarlo.

Google è amico in questo e si trovano numerosi script più o meno pronti all’uso: alcuni vanno adattati altri fortemente personalizzati, alcuni sono immediatamente funzionanti.

Ecco come si presenta il mio desktop durante l’editing degli script:

Working in progress con GeekTool 3 - Clicca per ingrandire -

Working in progress con GeekTool 3 - Clicca per ingrandire -

Dopo diverse letture, alcuni spunti, consigli e tentativi falliti (qualcosa su Snow Leopard rendeva alcuni shell code  non funzionanti così come in PHP e in Perl) specialmente per l’icona relativa al meteo sono riuscito a completare il mio primo desktop GeekTool 🙂

Ecco il risultato:

Il mio desktop a lavori ultimati - clicca per ingrandire -

Il mio desktop a lavori ultimati - clicca per ingrandire -

Per coloro che sono interessati ho utilizzato:

– per la data:

shell code

date “+%d %B %Y”

– per l’ora:

shell code

date “+%H:%M”

– per il giorno della settimana:

shell code

date “+%A”

– per la descrizione delle condizioni meteo e temperatura:

shell code

curl –silent “http://xml.weather.yahoo.com/forecastrss?p=ITXX0067&u=c” | grep -E ‘(Current Conditions:|C<BR)’ | sed -e ‘s/Current Conditions://’ -e ‘s/<br \/>//’ -e ‘s/<b>//’ -e ‘s/<\/b>//’ -e ‘s/<BR \/>//’ -e ‘s/<description>//’ -e ‘s/<\/description>//’

(dove ITXX0067 indica la città di Roma  e u=c unità di misura Celsius nel sistema meteo di Yahoo)

– per l’icona:

  1. shell code curl –silent “http://weather.yahoo.com/italy/lazio/rome-12843544/” | grep “forecast-icon” | sed “s/.*background\:url(\’\(.*\)\’)\;\ _background.*/\1/” | xargs curl –silent -o /my_path/weather.png
  2. image file:///my_path/weather.png

(ovviamente /my_path/ è da personalizzare in base alle vostre preferenze e permessi di scrittura)

– per  accadde oggi:

shell code

grep -h “^$(date ‘+%m/%d’)” /usr/share/calendar/calendar.{holiday,history,computer}|cut -f2

– per la zona IP:

shell code

  1. echo Wan IP: `curl -s http://checkip.dyndns.org/ | sed ‘s/[a-zA-Z<>/ :]//g’`
  2. echo Lan IP: `ifconfig en1 | grep “inet ” | grep -v 127.0.0.1 | awk ‘{print $2}’`

Per il resto, si ringrazia la mia Canon 🙂

Il divertimento sicuramente continuerà. Ogni contributo è come al solito benvenuto e messo a fattor comune.

echo Wan IP: `curl -s http://checkip.dyndns.org/ | sed ‘s/[a-zA-Z<>/ :]//g’`
echo Lan IP: `ifconfig en1 | grep “inet ” | grep -v 127.0.0.1 | awk ‘{print $2}’`