Il taccuino di Armando Leotta Rotating Header Image

marzo 10th, 2010:

Security Day IBM 2010: punti d’attenzione, tendenze ed osservazioni

IBM Security Day 2010

IBM Security Day 2010

Ieri, nella sede romana di via Sciangai, si è svolto il Security Day IBM 2010.
All’appuntamento non sono mancati ospiti illustri sia del mondo pubblico che privato così come interessati spunti di discussione e riflessione.
Quanto è emerso e cosa rimane, per quanto di competenza ed interesse, volendo sintetizzare una fitta agenda di interventi e tavole rotonde?

IBM porta in italia il suo Institute for Advanced Security
E’ un’organizzazione con sede a Washington con il compito di supportare le aziende, il mondo accademico e le pubbliche amministrazioni ad affrontare al meglio le problematiche afferenti la sicurezza informatica
Agisce come competence center mettendo a disposizione degli utenti l’esperienza IBM in termini di risorse disponibili, tecnologie, documentazioni, best practice, servizi e soluzioni inerenti l’approccio metodico alla sicurezza informatica.

Governance della sicurezza
E’ stata sottolineata in più occasioni il ruolo cruciale della governance dei processi afferenti la sicurezza delle informazioni.

Le prossime minacce
La top 5 threats attese per il 2011: criminal attacks, weak infrastructure, tougher rules, outsourcing/offshoring and eroding boundaries

X-Force
Di estremo interesse l’attività svolta dal gruppo X-Force di IBM di cui si sono commentati i risultati presentati lo scorso febbraio. Dal rapporto IBM X-Force Trend and  Risk per il 2009 emerge che le minacce più diffuse continuano ad espandersi nonostante gli investimenti in sicurezza. Sempre di più gli attacchi hanno come target le persone (phishing,  furto d’identità e social engineering) tramite vulnerabilità di grande diffusione e facile sfruttamento come quelle nei browser e nei lettori pdf.

In estrema sintesi, rispetto al 2008 emerge una  flessione nel numero delle vulnerabilità con o senza patch disponibili, un forte aumento di vulnerabilità legate al mondo multimediale e ai document reader, nonchè un aumento significativo di attacchi offuscati e un altalenante fenomeno di phishing ai sistemi finanziari.

Per una lettura esaustiva vi rimando all’ IBM X-Force Threat Report ove è possibile scaricare, previa registrazione, sia il report completo (The IBM X-Force 2009 Trend and Risk Report) che i grafici (2009 Trend and Risk Report Graphics).

La sicurezza nei social network
L’interessante tavola rotonda ha avuto come tema “I diversi aspetti della sicurezza, dalle istituzioni alla tutela del territorio, dei cittadini e della loro privacy, fino ai social network“.
Ad ampio respiro, com’è già intuibile dal titolo, sono state accennate svariate tematiche compreso il nuovo ruolo del Cnipa (ora DigitPA), la diffusione della CEC-PAC e l’ampiamento dei confini necessario per gestire il fenomeno social network da un punto di vista di sicurezza informativa.
Quest’ultimo tema merita un approfondimento a parte, quello che, a mio avviso, non ha avuto durante l’evento.

Patching management
Aldilà dell’aspetto promozionale di soluzioni IBM adatte allo scopo è stata evidenziata la necessità di dotarsi di strumenti di monitoraggio e di intervento centralizzato che consentano il controllo e l’aggiornamento remoto del software delle postazioni di lavoro in modo da comprimere il più possibile il tempo in cui le postazioni rimangono vulnerabili.
Estremamente semplice in teoria, incredibilmente complesso da realizzare nella pratica.

E’ importante sottolineare ancora una volta la lodevole iniziativa Security Day IBM estremamente utile a mantenere alto il livello di attenzione nei confronti della gestione della sicurezza nella PA e nell’impresa.