Il taccuino di Armando Leotta Rotating Header Image

Tech

Customer care Nike+: una piacevole sorpresa

Capita di avere un Nike+ Fuelband prima generazione, comprato allo store Nike di Londra in Oxfort Street.

Capita che l’acquisto avviene nella primavera di due anni fa.

fuelbandPurtroppo capita, ed è per questo che scrivo, che si rompa, non funzioni più il tasto nonostante “misuri” correttamente, si sincronizzi con le app e il portale.

Insomma, non interagisce più con me ma solo con le app (purtroppo sono egocentrico e pretendo attenzione dal fuelband 😉 ).

Dopo qualche ricerca sul loro portale scovo (sì, non è proprio evidente) un numero di telefono italiano per l’assistenza in lingua italiana.

Provo a chiamare, scettico e titubante.

Trovo Margherita, una simpatica e competente italiana che mi risponde da Amsterdam. Espletate le prime verifiche del caso, avvia immediatamente la richiesta di sostituzione in garanzia, previa verifica del guasto alla ricezione del dispositivo.

In pochi minuti avevo l’etichetta da mettere sul pacchetto da dare al corriere. Nel frattempo è arrivata l’autorizzazione pre-pagata per il suo coinvolgimento.

In meno di un’ora avevo prenotato il ritiro per l’indomani.

Dopo 24 ore dal ritiro vengo informato che è arrivato a destinazione.

A fine giornata mi arriva l’aggiornamento atteso:  guasto confermato, è stato spedito un nuovo dispositivo, chiaramente ULTIMO modello.

Nel frattempo sono in contatto con l’assistenza, l’aggiorno e mi rispondono (sia Margherita sia Elisa) sempre tempestivamente, con preparazione e cortesia: “entro il 18 arriverà sicuramente, non preoccuparti”.

Avete presente il servizio assistenza come vorreste che fosse?

Quello.

E’ arrivato venerdì 11, decisamente entro le stime.

E’ un modello di business funzionante.

E’ un mercato in crescita e con crescente concorrenza.

E’ costato non poco.

Hanno sicuramente un ritorno d’immagine e pubblicità gratuita, vera del passaparola degli utenti soddisfatti.

Ma è piacevole, funziona alla grande ed è fantastico ricevere un servizio d’assistenza così.

Grazie Margherita, grazie Elisa, “keep active“, avanzate un coffee ad Amsterdam alla prima occasione.

Grazie Nike, well done.

P.S. Adesso vado ad aggiornare il thread di assistenza, riportando che tutto è andato splendidamente, soprattutto l’assistenza. E informo loro del post che spero gradiranno.

[iOS 8.3 + iphone 6 plus]: anche no, grazie

Aggiornato a 8.3.

Tutto sembra filare liscio ma… è impossibile parlare al telefono!

Rumore metallico pazzesco, rende le telefonate sia in ricezione che in trasmissione letteralmente ingestibili.

Da notare che solo l’interlocutore si rende conto del rumore: dall’iphone 6plus si sente tutto splendidamente.

Morale della favola: aggiornamento iphone 4s a 8.3, perfetto.

Altri iphone 5x: perfetto, solo qualche problema minore di tastiera anche se in tanti si lamentano dell’uso improprio della batteria.

Nel mio 6plus, le note vocali, chiamate voip, messenger, skype sono perfettamente nitide. In poche parole, non è un problema hardware del microfono.

Consiglio spassionato: se avete il 6plus aspettate ad aggiornare.

Se proprio volete aggiornare, sbrigatevi e provate immediatamente a fare una telefonata per verificarne la funzionalità.

Per qualche giorno ancora è possibile effettuare il downgrade alla 8.2, quello che ho fatto io.

[MacOsX] Software Update Launcher hangs

E’ la prima volta che mi succede.

App Store segnala un aggiornamento. Fatto.

invioRichiede il riavvio. Ok, va bene adesso.

Ecco che spunta la finestra a schermo intero del software update launcher che NON fa assolutamente nulla.

Pagina grigia, solo il menu a disposizione ma si riesce solo a fare logout.

Spegni brutalmente e riprovi l’aggiornamento, anche da riga di comando: stessa finestra grigia.

Soluzione, banale ma per lo stesso motivo, imbarazzante. Premendo il tasto invio (!), parte l’aggiornamento atteso (forse una patch per questa specifica anomalia non sarebbe male, eh Apple?)

Alcuni utenti in rete hanno segnalato anche la necessità di un effettuare un reboot e poi, successivamente, dare invio alla solita finestra grigia.

Invio. Una patch complicatissima.

Mah.

[Issues] CleanMyMac e vmware fusion

Sembrava fosse un problema del tutto risolto già da tempo.

L’applicazione a cui mi riferisco è l’ottima CleanMyMac2, funzionale e dall’interfaccia gradevole.

cleanmymac

Segnalo però di prestare particolare attenzione alle eventuali macchine virtuali configurate sul vostro mac.

A valle del processo di pulizia e ottimizzazione dell’applicazione CleanMyMac 2 le macchine virtuali in stato di stop non sono più in grado di partire.

Non ho controllato specificatamente cosa avrebbe rimosso, file per file, di specifico dell’app vmware: di sicuro ha incluso di default i file temporanei necessari alla ripartenza.

 

Errore vmware durante il ripristino.

Errore vmware durante il ripristino.

Adesso vedo di trovare qualche soluzione per ripristinare le macchine.

 

Occhio.

 

IP CAM o network camera: ho provato due Foscam

Dopo qualche settimana di ricerche, confronti e approfondimenti mi sono deciso.

FoscamHo acquistato due IP CAM Foscam: FI9821W e la FI8910W.

Entrambe sono motorizzate e da interno, dotate di filtro I/R che migliora i colori specialmente in condizioni di scarsa luminosità, audio in/out, 802.11b/g/n (+ 10/100 eth), pan & tilt e riprese in infrarossi.

La prima è decisamente superiore: risoluzione HD con codifica H.264, visuale di 70° (invece di 60°) e memory card (caratteristiche che il secondo modello non ha).

Per contro, la 8910 è nativamente integrabile con il mio qnap (da qui la scelta di differenziare gli acquisti).

In entrambi i casi la confezione dei prodotti comprende sia le staffe per il montaggio a muro (stop compresi) sia un utilissimo eth patch cord estensibile.

La gestione e configurazione della cam avviene via web (occorre installare un plugin in dotazione disponibili per tutti i principali browser e OS).

Veniamo alla parte più interessante: la gestione e le possibilità native offerte dall’applicazione a bordo delle cam (chiaramente se volete gestirla via synology o qnap cambiano le modalità di gestione).

Le funzionalità di entrambe le applicazione di gestione sono praticamente identiche.

C’è da segnalare che quella dedicata alla camera più  evoluta è decisamente più gradevole sia come aspetto che come fruibilità.

FInestra principale

FInestra principale

 

Configurazioni

Configurazioni

 

Motion & Sound detection

Motion & Sound detection

 

Allarmi via mail

Allarmi via mail

 

 

Scatti inviati via mail

Scatti inviati via mail

 

Un bel 10 a chi indovina cosa ho in mano nell’ultima foto 😉 Cameo a parte, qualità e dimensione (36-45K max) sono più che accettabili.

Dimenticavo: entrambe hanno la possibilità di “patrol” definendo dei punti specifici da sorvegliare.

Sono molto soddisfatto degli acquisti ma aggiornerò il post sulle problematiche o novità.

NOTA: al momento, sembra che la 8910 riesca a salvare ed inviare esclusivamente immagini in MJPG (Motion JPG) e non video. Non è determinante ma approfondirò con il venditore. La 9821W invia immagini ma salva anche i video direttamente sulla SD.

 *** UPDATE ***

Anche la “piccolina” consente la registrazione video: al momento sono riuscito con altro applicativo (via qnap, ad esempio).