Il taccuino di Armando Leotta Rotating Header Image

La carta dei cento e la proposta Cassinelli

wifizonelogo300Leggo con piacere dell’iniziativa “La carta dei cento per il libero Wi-Fi” e della proposta bipartisan dell’On. Cassinelli.

Credo che a monte di entrambe ci sia la consapevolezza di salvaguardare lo sviluppo e la libertà in Rete senza che la stessa possa in alcuni casi degeneare in visioni anarchiche, pericolose o irresponsabili.

Dal blog dell’On. Cassinelli:

Ritengo, però, che la novità più importante prevista nella proposta di legge sia la seguente: non sarà più necessario presentare fisicamente un documento, ma il riconoscimento dell’utente potrà avvenire in maniera indiretta ed automatica. Cioè, anche nei casi in cui sarà stabilita la necessità dell’identificazione, questa potrà svolgersi con procedure indipendenti dall’interazione personale utente-operatore, quindi preservando il carattere di immediatezza delle moderne tecnologie, senza però mettere in alcun modo a repentaglio la sicurezza pubblica.

Credo che questo sia il passo determinante, consapevole e decisivo. Altrettanto lodevole l’ipotesi concreta dell’identificazione, nei casi ritenuti necessari, tramite SMS e la conseguente associazione all’intestatario della SIM.

Credo sia solo un passo ma è sicuramente nella direzione giusta.

Il mio personale apprezzamento all’On. Cassinelli per la proposta di legge nonchè ad Alessandro Giglioli, Guido Scorza, Sergio Maistrello e  Raffaele Bianco (e tutti gli altri giornalisti, blogger, imprenditori coinvolti) che hanno contribuito all’iniziativa Carta dei cento a cui nel mio piccolo aderisco condividendone pienamente i contenuti.

Be Sociable, Share!